Ci pensate mai, a tutti quegli abbracci non dati, quelli che ti rimangono fissi nelle costole, a tutti quei baci non dati, che resti fissando le sue labbra, a quelle parole non dette, rimaste nel fondo della gola, dove vanno a finire? Pensi davvero che ci sia un posto, in cui vanno insieme a tutte le frasi dimenticate? Invece no. Tutti gli abbracci, i baci e le parole rimangono dentro di te, in un posto accanto al tuo cuore, fino a farti male, fino a graffiarti, insieme ai ricordi, ai rimpianti. A ricordarti cosa non hai fatto, a portarti fino alle lacrime. A ricordarti quei momenti, a ricordarti di farle le cose, quando le senti.
E tu, è vero che hai evitato molti temporali e tante tempeste. Ma davvero non ti accorgi di quante giornate di sole hai perso, standotene lì, fermo?

Gliocchituoiparlano (via gliocchituoiparlano)
View quote
  • 20 ore fa
  • 1118

Sono una di quelle persone che ha bisogno di continue rassicurazioni.
Se mi ami, dimmelo.
Se ti manco, dimmelo.
Se mi vorresti lì con te, dimmelo.
Qualunque cosa ti passi per la testa, dimmela. Ne ho bisogno, sempre.

ma sono soprattutto una che non le da mai. (via badgirlsrules)

Se ti manco, dimmelo.

(via averpauradisognare)

View quote
  • 20 ore fa
  • 7020
View photo
  • 20 ore fa
  • 1053
View photo
  • 1 giorno fa
  • 5325

Hai il sorriso che è come una cicatrice infinita:
Dietro ci nascondi una profonda ferita.

Gliocchituoiparlano (via gliocchituoiparlano)
View quote
  • 1 giorno fa
  • 2240

Mi sembrava una serata come le altre, quelle che ogni tanto passavamo, e passiamo tuttora insieme, io e te, anzi noi. Appena arrivai a casa tua, un sorriso bellissimo sulla tua faccia mi fece sentir bella e al posto giusto, e non resistetti alla tentazione di baciarti… Non vedevi l’ora, mi dissi, di andare sul divano per giocare alla Play e mangiare la pizza, e io, con il solito occhiolino approvai la tua richiesta , e capii subito che sarebbe stata una serata speciale… Finita la pizza, e le birre, andammo in terrazzo a fumare una sigaretta, e come sempre, invece di fumare, tu non facesti altro che ripetermi quanto ero bella. Tornati in casa, mi chiedesti se avevo voglia ti andare sul letto per farci due coccole, ed io, senza esitazione, accettai. Una coccola tirava l’altra, e poi i baci, dapprima sulle labbra, per poi passare al collo… Piano piano ci sfilammo le magliette, e finimmo sotto le coperte. Mi sentii finalmente a casa, tu eri la mia casa. Facemmo l’amore per tutta la notte, e tu, con un filo di voce, mi sussurrasti un ” ti amo, perché sei il mio ‘ne vale la pena’ ” ed io ricambiai con un bacio lungo e lento, perché a parole non ero molto brava. E ti giuro che quella notte, la nostra notte, fu qualcosa di indimenticabile.
E tuttora ti ripeto che non saremo un “per sempre”, ma un “noi ne valiamo la pena”.
Ti amo…

(via laragazzadalsorrisovuoto)

"Tu eri la mia casa" … ♥

(via gingi—)
View quote
  • 1 giorno fa
  • 607
View photo
  • 1 giorno fa
  • 1437

Tu hai la strana patologia di amare chi non ti ama, di andare verso chi ti distrugge, di aggrapparti alle cose che fanno male e nutrirti di quello.

Amaretantoamarepoco (via amaretantoamarepoco)

mia mamma la traduceva cosi :

” Stè, te delle donne non capirai mai un cazzo! “

(via stefysorrisoebacio)

View quote
  • 1 giorno fa
  • 513
View photo
  • 1 giorno fa
  • 8

E quando crolliamo, che crolliamo, crolliamo da soli dentro le stanze. E uno che viene da fuori non lo direbbe mai, a vederci, che teniamo su una compagnia di trenta persone e beviamo Lambrusco e diciamo cazzate, non lo direbbe mai che diamo i pugni al muro quando torniamo a casa.

David Grossman. (via vogliochediventifortee)
View quote
  • 2 giorni fa
  • 2933
x